Frank Gehry

1.200,00

Categoria

 

Nome opera: Frank Gehry

Tecnica: Collage e vernice spray 

Materiali:  Carta su tela

Telaio: Legno pregiato

Data: 2023

Dimensioni: 100x100x2,5cm

Una delle rare opere del pittore su tela circolare. Un omaggio al grande Architetto contemporaneo Frank Gehry.
L’artista studia e si ispira alle opere e al modus operandi del citato Archistar; le strutture – architetture del grande visionario Gehry si riflettono nelle mille sfaccettature che la carta trattata e incollata sulla tela donano a chi osserva l’opera. La colorazione effettuata tramite vernice a spruzzo bicolore, blu e azzurro regalano giochi di chiaro scuro molto interessanti.
L’opera in particolare si ispira a una delle prime progettazioni dell’Architetto, dove lui stesso inizia a capire quale sarà la sua strada futura di progettazione e costruzione. Egli stesso afferma che “Presi ispirazione dalle forme di un foglio di carta accartocciato che buttai a terra; da li inizia la progettazione del museo.

Descrizione

Nome opera: Frank Gehry

Tecnica: Collage e vernice spray 

Materiali:  Carta su tela

Telaio: Legno pregiato

Data: 2023

Dimensioni: 100x100x2,5cm

Una delle rare opere del pittore su tela circolare. Un omaggio al grande Architetto contemporaneo Frank Gehry.
L’artista studia e si ispira alle opere e al modus operandi del citato Archistar; le strutture – architetture del grande visionario Gehry si riflettono nelle mille sfaccettature che la carta trattata e incollata sulla tela donano a chi osserva l’opera. La colorazione effettuata tramite vernice a spruzzo bicolore, blu e azzurro regalano giochi di chiaro scuro molto interessanti.
L’opera in particolare si ispira a una delle prime progettazioni dell’Architetto, dove lui stesso inizia a capire quale sarà la sua strada futura di progettazione e costruzione. Egli stesso afferma che “Presi ispirazione dalle forme di un foglio di carta accartocciato che buttai a terra; da li inizia la progettazione del museo.

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Frank Gehry”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *